Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

Faturazione elettronica

pdfAvviso_fatturazione_elettronica.pdf72.2 KB

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge 244/2007, art. 1 commi da 209 a 214.
In ottemperanza a tale disposizione, questa Amministrazione, a decorrere dal 31 marzo 2015, non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui all’allegato A “Formato delle fattura elettronica” del citato DM n. 55/2013.
Dal 31 marzo 2015 al 30 giugno 2015 questa amministrazione potrà ancora procedere al pagamento delle fatture cartacee purché emesse prima del 31 marzo 2015 anche se ricevute dopo tale data.
Dal 1° luglio 2015 non si potrà procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino alla ricezione della fattura in formato elettronico.
A tal fine, così come riportato sul sito dell’IPA nella pagina relativa al Servizio di Fatturazione Elettronica (http://www.indicepa.gov.it/ricerca/dettaglioservfe.php?cod_amm=c_f842) si comunica che per il Comune di Nardò il

Codice Univoco Ufficio è: UFNLRR


Inoltre ai sensi dell’art. 25 del Decreto Legge n. 66/2014, al fine di garantire l’effettiva tracciabilità dei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni, le fatture elettroniche emesse verso le PA dovranno riportare:

  1. il Serizio che ha provveduto ad ordinare la spesa
  2. il numero e la data della determinazione dirigenziale di assunzione dell’impegno, o affidamento del servizio
  3. il numero di impegno di spesa
  4. il Protocollo della Pratica (se presente)
  5. la data di scadenza del pagamento
  6. l'IBAN del conto corrente dedicat
  7. il codice identificativo di gara (CIG), tranne i casi di esclusione dall’obbligo di tracciabilità di cui alla Legge n. 136 del 13 agosto 2010
  8. il codice unico di progetto (CUP), per le fatture relative a opere pubbliche.


Pertanto questa Amministrazione non potrà procedere al pagamento delle fatture elettroniche che non riportano i codici CIG e CUP, ove previsto.


Il Segretario Generale
Avv. Giuseppe Leopizzi