Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

Presentazione libro Rosso un fiore di Maria Rosaria Manieri. Teatro Comunale 11/12 ore 19

Invito rosso un fiore Città di Nardò - Ufficio Stampa: Comunicato stampa del 9 dicembre 2015
L’evento è stato organizzato dal Comune di Nardò in collaborazione con il Lions Club Nardò Presentazione del libro di Maria Rosaria Manieri Rosso un fiore a cura di Fiorella Perrone, Editrice Besa Venerdì 11 dicembre 2015 ore 19.00 Teatro Comunale. Intervengono il Sindaco di Nardò, Marcello Risi, il Prof. Remigio Morelli, il Sottosegretario di Stato Teresa Bellanova. Sarà presentato venerdì 11 dicembre, alle ore 19.00, presso il Teatro Comunale di Nardò, l’ultimo libro di Maria Rosaria Manieri, “Rosso un fiore” a cura di Fiorella Perrone, Editrice Besa. Introduce e coordina Massimo Melillo, giornalista, vice presidente di Assostampa Puglia.

L’evento è stato organizzato dal Comune di Nardò in collaborazione con il Lions Club Nardò. Intervengono il Sindaco di Nardò, Marcello Risi, il Prof. Remigio Morelli, il Sottosegretario di Stato Teresa Bellanova. Reading affidato agli attori Marco Alemanno ed Emanuela Pisicchio. In questa lunga intervista - una conversazione a tutto campo sulla politica e la società italiane - Maria Rosaria Manieri racconta un pezzo di storia di questo Paese attraverso ricordi e suggestioni di una vita passata in politica. Dal primo centrosinistra al '68, dalle lotte femministe alle grandi conquiste sociali, da tangentopoli alla nascita del berlusconismo, dal Concilio Vaticano II a Papa Francesco, le tappe fondamentali della storia nazionale vengono ripercorse attraverso lo sguardo e la voce di una delle protagoniste, in un inevitabile intreccio tra passato e presente, tra vita pubblica e frammenti di vita privata. "Rosso un fiore", incipit della seconda strofa dell'inno dell'Internazionale, è il titolo evocativo e il filo conduttore. "Due parole simbolo di una storia straordinaria, di amore per l'umanità, di emancipazione e progresso sociale". La memoria si presta come strumento per delineare un cambiamento possibile, verso un futuro migliore e più umano. Maria Rosaria Manieri (Nardò, 1943), socialista, professore di Filosofia Morale presso l’Università del Salento, autrice di numerosi saggi, attiva politicamente fin da giovanissima, è stata consigliere al Comune di Nardò, assessore alla Provincia di Lecce, Senatrice della Repubblica per cinque legislature, dal 1987 al 2006, ricoprendo gli incarichi di Segretario alla Presidenza e Questore. Dal 2007 è tornata all’insegnamento universitario e allo studio (pubblicando nel 2013 con l’editore Marsilio il libro Fraternità – Rilettura civile di un’idea che può cambiare il mondo) senza mai perdere la passione politica e l’attenzione partecipata alle vicende politiche e sociali del nostro Paese. Fiorella Perrone (Lecce, 1978), specializzata in Tutela Internazionale dei Diritti Umani presso l’Università La Sapienza di Roma e in Studi Diplomatici presso la S.I.O.I., ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia delle Relazioni e delle Organizzazioni Internazionali presso l’Università del Salento. Tra le sue pubblicazioni: Le avventure di un monaco in bianco e nero, 2014; La politica estera italiana e la dissoluzione dell’Impero ottomano, 2010; Le relazioni tra Stati Uniti e Turchia durante la prima amministrazione Nixon in Nixon, Kissinger e il Medio Oriente,1969-1973 (a cura di A. Donno, G. Iurlano), 2010; curatrice del volume Donne, Politica e Istituzioni, 2007.