Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

Dal prossimo 15 gennaio liquidati i contributi per il sostegno al canone di locazione, anno 2013

Nardò - Ufficio stampa: Comunicato del 9 gennaio 2016

Dal 15 gennaio saranno erogati agli aventi diritto le somme per il contributo al canone di locazione, anno 2013

Sono state 53 le domande presentate al Comune, 45 quelle accolte. Otto escluse per carenza e/o assenza dei requisiti.

Contributi di sostegno all’accesso alle abitazione in locazione, anno 2013: dal prossimo 15 gennaio saranno erogare le somme spettanti agli aventi diritto.

Lo ha comunicato, questa mattina, l’assessore ai Servizi sociali, Carlo Falangone, che ha sottolineato l’importanza della misura di sostegno alle famiglie che, in presenza di una carenza di alloggi di edilizia popolare, si rivolgono al mercato privato.

 

Sono state 53 le domande presentate, lo scorso anno, al Comune per accedere al finanziamento del Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione, anno 2013.

Di queste sono state accolte 45 domande. Otto sono state escluse per carenza e/o assenza dei requisiti.

La Regione Puglia, cui spettava l’individuazione dei comuni beneficiari, ha erogato a Nardò un primo finanziamento di oltre 25.600 euro cui si è aggiunta una corposa premialità di oltre 11 mila euro, grazie all’impegno che l’Amministrazione comunale si è assunta impegnando e stanziando fondi di bilancio comunale per oltre 5 mila euro.

Grazie a quest’impegno finanziario il nostro Comune - ha spiegato l’assessore Carlo Falangone - “può contare su oltre 42 mila euro che, per l’anno 2013, andranno a coprire le richieste di contributi di ben 45 famiglie neretine in difficoltà. Continuiamo a lavorare con grande attenzione per le fasce di popolazione più deboli. In questo settore i nostri sforzi sono diretti ad aiutare le famiglie che, non potendo contare su un’abitazione di proprietà, sono costrette a cercare alloggi in locazione dai privati; Lavoriamo, poi, sul fronte, importante, dell’emersione dal “nero”, cercando di comunicare e far recepire l’importanza della registrazione del contratto di locazione. Senza quest’ atto non è infatti possibile accedere ai contributi”.