Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

Invio a domicilio dei Buoni da presentare in libreria per il rimborso delle spese

libri scuola1Città di Nardò - Ufficio stampa: Comunicato stampa del 12 febbraio 2016

Dal prossimo 15 febbraio saranno inviati al domicilio delle famiglie risultate in possesso dei requisiti i Buoni da presentare in libreria per il rimborso delle spese sostenute

Contributi per libri scolastici: dalla prossima settimana saranno inviati al domicilio delle famiglie degli studenti della scuola dell’obbligo risultate in possesso dei requisiti i Buoni da presentare in libreria per il rimborso delle spese sostenute.

Dall’assessorato alla Pubblica Istruzione si comunica che, a fronte di 413 domande di contributo, 377 sono risultate ammissibili.

Il contributo consiste nel rimborso parziale della spesa sostenuta per l'acquisto dei libri di testo.   E' rivolto agli alunni delle scuole secondarie di 1° e 2° grado (scuole medie e scuole superiori) ed è finalizzato a coprire in tutto o in parte le spese sostenute dalle famiglie per l'acquisto dei libri di testo

Potevano presentare domanda le famiglie residenti nel Comune di Nardò, in possesso di determinati dei requisiti:

  • avere uno o più figli che frequentano le scuole secondarie di 1° grado e di 2° grado presenti nel territorio comunale e
  • avere un valore Isee del nucleo familiare pari o inferiore ad € 10.632,94 calcolato con riferimento ai redditi dell'anno 2014.

In base a questi requisiti e soprattutto in virtù del nuovo calcolo del valore Isee ( Indicatore della Situazione Economica Equivalente) introdotto dal Governo nazionale con D.P.C.M. 5 dicembre 2013, sono diminuiti gli aventi diritto con conseguente aumento della quota di   rimborso a titolo di contributo per i libri scolastici.

Cosi sono risultate 377 le famiglie neretine che la settimana prossima vedranno recapitato a casa il buono libri da presentare in libreria per il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto dei libri scolastici.

Il contributo della regione Puglia a favore del Comune di Nardò è risultato di 74 mila 354 Euro.

Per l’acquisto dei libri per il primo anno delle scuole secondarie di primo e secondo grado il contributo a favore degli aventi diritto arriva a coprire quasi l’intera spesa sostenuta per il corredo scolastico. Ogni famiglia avrà infatti un buono libri pari a 320, 49 Euro.

Per le classi successive delle Scuole secondarie di primo e secondo livello, il buono è di 142,44 Euro.

Notevole l’aumento del contributo dovuto alla riformulazione dei criteri per il calcolo dell’Isee” ha spiegato l’assessore ai Servizi sociali Carlo Falangone - “Lo scorso anno i contributi per l’acquisto dei libri per il primo anno di scuola o media o superiore era stato per ogni avente diritto di 165 euro. Per gli anni successivi al primo di 69,36. Euro.

L’assessorato ha comunicato anche l’ammontare delle somme assegnate dalla Regione Puglia a titolo di compartecipazione per le spese sostenute dal Comune per il servizio di mensa scolastica anno scolastico 2015- 16. Si tratta di 49 mila euro a fronte di un costo complessivo per le casse comunali di 350 mila euro.

A 5 mila e 500 euro ammonta il contributo regionale per il servizio di trasporto scolastico.