Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

Occupazione abusiva di alloggi popolari. Dichiarazioni del sindaco Marcello Risi.

Città di Nardò - Staff del Sindaco: Comunicato stampa del 11 marzo 2016

Nessuno deve sorprendersi, neppure i candidati più facinorosi, se gli alloggi popolari vengono assegnati alle famiglie povere e numerose che ne hanno legittimamente diritto perché da anni attendono pazientemente in posizione di graduatoria utile.

Le occupazioni abusive, da parte di coloro che non hanno diritto, impediscono lo scorrimento della graduatoria.

Si verifica una situazione inaccettabile: vengono premiati coloro che non rispettano le regole e vengono umiliate e mortificate le famiglie che credono nel rispetto della legge.

Ricevo tutti i giorni decine e decine di messaggi da parte dei cittadini che mi esortano a stroncare il fenomeno delle occupazioni abusive, fenomeno che si è diffuso oltre il tollerabile.

Non sono per niente contento di come fino ad ora siano andate le cose, ma, in particolare ai giovani, dobbiamo lanciare un messaggio chiaro: senza legalità non c'è futuro.

L'amministrazione comunale farà di tutto per stare vicina alle giovani coppie in cerca di alloggio, ma non può accettare che prevalgano soprusi e violenze.

Leggo che la coalizione di Mellone continua a sventolare con ardimento degno di miglior causa la bandiera dell'illegalità e del caos.

È un atteggiamento in linea con il rozzo estremismo coltivato per anni da chi guida quella coalizione.

Certi proclami sono un brutto esempio per i giovani.

Ne corrompono l'anima e le sane idealità.

La nostra città, naturalmente, continuerà a crescere sulla strada delle regole e del buon governo.