Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

Ripreso dalla videosorveglianza mentre abbandona sacchetto nel cestino in Piazza Umberto

COMUNICATO STAMPA Sabato 22 aprile 2017

RIFIUTI - ABBANDONA IL SACCHETTO NEL CESTINO STRADALE, BECCATO!

In azione la videosorveglianza in piazza Umberto I, in arrivo una sanzioneP.zza Umberto I CAM 1 2017 04 20 13 16 59

Dopo aver individuato diversi “sporcaccioni” grazie alle fototrappole, soprattutto nei casi di abbandono di rifiuti in zone di campagna o limitrofe al centro urbano, la Polizia Locale mette mano anche alla videosorveglianza per colpire chi sporca a dispetto delle norme, oltre che del comune senso civico, e stavolta in pieno centro cittadino. Infatti, l’occhio di una telecamera in Piazza Umberto I ha ripreso una persona che a bordo di una bicicletta ha depositato un sacchetto colmo di rifiuti in uno dei cestini stradali posizionati intorno alla piazza e destinati, com’è noto, a raccogliere piccoli rifiuti occasionali come carte, fazzoletti, lattine. Il fotogramma (estrapolato dal filmato) che inchioda l’uomo è delle 15:15, quindi un gesto compiuto in pieno giorno e in sprezzo del pericolo di essere osservato. Ora l’intero filmato è al vaglio della Polizia Locale del comando di via Crispi che sta esperendo tutte le procedure necessarie per individuare questo disinvolto “sporcaccione” che ovviamente sarà sanzionato secondo la normativa vigente in materia.

“Questo signore - dichiara l’assessore alla Polizia Locale, all’Ambiente e all’Igiene Urbana Graziano De Tuglie - è solo l’ultimo rappresentante della folta schiera di incivili che insozzano la città, deturpandone l’immagine di fronte a visitatori e turisti e offendendo tutti i cittadini che, con rispetto del senso civico, osservano le norme in materia di smaltimento dei rifiuti. La solerte opera degli agenti della Polizia Locale individuerà, in breve tempo, la persona in questione che potrebbe ridurre le sanzioni che inesorabilmente gli verranno irrogate se si presentasse spontaneamente a fare ammenda del suo gesto inqualificabile. Presto o tardi tutti comprenderanno che la sorveglianza attraverso dispositivi di ripresa fotografica e video è attiva e in via di estensione e ci fornirà materiale per ravvisare ogni tipo di violazione delle norme vigenti. In attesa che maturi il buon senso e una coscienza civica - conclude - non ci sarà scampo per nessun comportamento scorretto”.

                                                                                                                 Ufficio Stampa