Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

AREE DI SOSTA A PAGAMENTO a S. Caterina e S. Maria al Bagno.

Agevolazioni per residenti e proprietari di immobili non ubicati nelle vie con parcheggi a pagamento (modulo)

Agevolazioni per residenti e proprietari di immobili ubicati nelle vie con parcheggi a pagamento (modulo)


Per informazioni rivolgersi all'Ufficio Tecnico del Traffico Comunale
presso il Comando di Polizia Locale, Via Francesco Crispi 99.

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

UN CAMPUS ESTIVO ALLO SPLASH PER 100 RAGAZZI Priorità alle famiglie più bisognose, nei prossimi giorni la selezione dei partecipanti

COMUNICATO STAMPA

Venerdì 16 giugno 2017

UN CAMPUS ESTIVO ALLO SPLASH PER 100 RAGAZZI

Priorità alle famiglie più bisognose, nei prossimi giorni la selezione dei partecipanti

                In arrivo un campus estivo gratuito per 100 ragazzi dai 6 ai 14 anni provenienti dai nuclei familiari più bisognosi. Il campus sarà al parco acquatico Splash di località Rivabella (Gallipoli) e sono previste attività di carattere sportivo e ludico, nonché laboratori didattici e ricreativi. Il Comune di Nardò si farà carico delle spese della struttura (e del pranzo), del trasporto e del costo di animatori e istruttori. I partecipanti saranno selezionati nei prossimi giorni tramite un avviso che è in corso di stesura e che privilegerà le situazioni di bisogno.

                “Pensiamo di offrire un supporto alle famiglie - spiega l’assessore alle Politiche Sociali Maria Grazia Sodero - che con la fine dell’anno scolastico hanno l’esigenza di far accudire i propri figli, ma soprattutto pensiamo di fornire ai bambini un’esperienza ricca di stimoli creativi, di sano divertimento e di legami di amicizia e confronto. Sono bambini di famiglie che non possono permetterselo e l’amministrazione guarda con estrema attenzione alle situazioni di bisogno e alle esigenze di fasce sociali particolari”.

                                                                                                                 Ufficio Stampa