Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

elezioni2018

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

NARDÒ OSPITA IL CAMPIONATO ITALIANO DI KAYAK FISHING

COMUNICATO STAMPA Venerdì 29 settembre 2017

NARDÒ OSPITA IL CAMPIONATO ITALIANO DI KAYAK FISHING

Si parte da Santa Maria, le prove sabato e domenica tra Torre Inserraglio e Rivabella

Si svolgerà lungo tutto il litorale neretino domani, sabato 30 settembre, e dopodomani, domenica 1 ottobre, la finale del campionato italiano di Kayak Fishing, gara prevista dalla Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee. Il Kayak Fishing è una particolare disciplina sportiva che è molto cresciuta negli ultimi anni quanto a numero di praticanti e di pubblico e che coniuga la pesca con una intensa attività sportiva.

Il programma prevede nei due giorni il raduno alle ore 6:30 presso lo scalo di alaggio di Santa Maria al Bagno, alle ore 7 la partenza per il campo di gara, alle ore 7:30 l’inizio della prova. La consegna del pescato alle barche giuria, le operazioni di pesatura e l’esposizione delle classifiche avverrà a partire dalle ore 12:45. Domenica, intorno alle ore 13:30, è fissata la cerimonia di premiazione. I kayak che parteciperanno sono 20, provenienti da ogni regione italiana. Il campo di gara è stato individuato nelle acque tra Torre Inserraglio e Torre Sabea (Rivabella). L’ASD Over Fishing Salento fornirà supporto tecnico e organizzativo a tutta la manifestazione. L’evento, per il quale arriveranno centinaia di appassionati da tutta Italia, sarà documentato dalle telecamere di Sky, che produrranno poi uno speciale dedicato.

“È un’altra bella vetrina per il nostro mare e la nostra costa - ricorda il consigliere delegato allo Sport Antonio Tondo - al di là degli importantissimi aspetti sportivi. Per molti sarà l’occasione di scoprire e ammirare la nostra città, anche attraverso la risonanza mediatica dell’evento. Questa è una disciplina molto particolare che negli ultimi anni ha aumentato la propria visibilità e che si sposa perfettamente con contesti eccezionali come il nostro litorale. CI aspettiamo una cornice di pubblico molto numerosa”.

                                                                                                                             Ufficio stampa