Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

NARDÒ NEL DISTRETTO DELLA MAGNA GRECIA

COMUNICATO STAMPA

Lunedì 16 ottobre 2017

NARDÒ NEL DISTRETTO DELLA MAGNA GRECIA

Un progetto di filiera per rilanciare cultura, turismo, enogastronomia

Il Comune di Nardò ha aderito al Distretto della Magna Grecia, un innovativo progetto di filiera che ripropone in chiave moderna il “Sistema Colonie” della Magna Grecia con l’obiettivo di creare uno stretto rapporto tra le eccellenze di tutta l’area jonica di Puglia, Basilicata e Calabria (realtà costiere ed entroterra) e migliorare competitività, capacità di innovazione e immagine sostenibile del territorio. L’idea nasce da una sinergia con il Consorzio Mari di Taranto, che punta dunque a mettere a sistema le “positività territoriali” della portualità, della cultura, dell’enogastronomia, dell’artigianato e delle tradizioni storiche e architettoniche. Nel progetto rientrano le istituzioni locali, le aziende e tutti gli stakeholder dell’area dell’antica Magna Grecia e ha già ricevuto numerose adesioni e positive manifestazioni di interesse. La stessa Ue, in via informale, ha espresso gradimento per l’iniziativa.

Il Distretto della Magna Grecia ha prospettive molto interessanti, dal momento che tra le azioni concrete previste c’è la costruzione di un sistema di filiera della Jonio, la riaffermazione della cultura storica dell’intrattenimento, classico di tutta l’area jonica della Magna Grecia, quale brand-identity del territorio, la creazione di uno stretto rapporto culturale fra i prodotti enogastronomici, la realizzazione di un sistema di marketing unitario per la promozione del turismo, l’organizzazione di conferenze ed eventi.

“Quella del Distretto della Magna Grecia - commenta il sindaco Pippi Mellone - è un’idea molto buona e che ha sviluppi interessantissimi. Del resto, sono un convinto sostenitore della necessità che enti pubblici locali, privati e altri soggetti collaborino con lo scopo di fare network e mettere a profitto le eccellenze dei territori. Il Distretto avrà risvolti positivi anche per la nostra città, che non è certo estranea alla identità della Magna Grecia e che fortemente impegnata a rilanciare l’economia, la cultura e il turismo”.

“Stare in questo progetto e condividere programmi e obiettivi non può che essere un vantaggio - sottolinea l’assessore al Turismo e alle Attività Produttive Giulia Puglia - anche perché la nostra città ha un profilo fortemente interessante e interessato quando si parla di cultura, enogastronomia, artigianato e tradizioni e quindi di eccellenze di questi settori. Con Gallipoli, attraverso l’asse jonico salentino, abbiamo un ruolo centrale e vogliamo sfruttarlo molto bene”.

                                                                                                                        Ufficio stampa