Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

SICUREZZA, ESTESA L’OPERATIVITÀ NOTTURNA DEI SEMAFORI

COMUNICATO STAMPA

Sabato 11 novembre 2017

SICUREZZA, ESTESA L’OPERATIVITÀ NOTTURNA DEI SEMAFORI

I 15 impianti della città saranno accesi 20 ore in inverno e 24 in estate

Da lunedì 13 novembre sarà operativa la nuova ordinanza (n. 619 dell’8 novembre 2017) del dirigente dell’Area Funzionale n. 3 Cosimo Tarantino sul funzionamento di tutti gli impianti semaforici del territorio comunale. L’ordinanza prevede che nel periodo dell’anno compreso tra l’1 giugno e il 30 settembre i semafori debbano funzionare h24 (quindi, con il normale alternarsi dei colori verde, giallo e rosso), mentre nel periodo tra l’1 ottobre e il 31 maggio debbano funzionare dalle ore 5.00 all’una del giorno successivo. Al di fuori di queste fasce, gli impianti dovranno operare in modalità giallo lampeggiante.

L’obiettivo è quello di incentivare la sicurezza e la tutela degli utenti della strada, soprattutto in considerazione del fatto che le intersezioni stradali sono quelle interessate dal maggior numero di incidenti, con relativi danni ai veicoli e lesioni alle persone coinvolte. In particolare, alcune di queste intersezioni sono a visibilità limitata nelle ore serali e notturne tanto da risultare molto pericoloso il suo attraversamento in ogni direzione di marcia.

“La nostra - spiega l’assessore alla Polizia Locale Ettore Tollemeto - è una città con notevoli flussi di traffico nei mesi estivi, anche serale e notturno, e per questo abbiamo deciso di modificare l’orario di funzionamento dei semafori, che sino ad oggi è stato 7-23 come previsto dal Codice della Strada. Direi che non possiamo permetterci ben otto ore di luce lampeggiante, in considerazione di una serie di valutazioni che abbiamo fatto sulle percorrenze delle nostre strade, sui volumi di traffico e sulle situazioni particolarmente pericolose. È un piccolo, ma importante passo per la sicurezza e la tutela della integrità dei nostri automobilisti”.

                                                                                                  Ufficio stampa