Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

elezioni2018

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

SAN GREGORIO ARMENO, VIA AI FESTEGGIAMENTI RELIGIOSI E CIVILI

COMUNICATO STAMPA

Martedì 13 febbraio 2018

SAN GREGORIO ARMENO, VIA AI FESTEGGIAMENTI RELIGIOSI E CIVILI

Il prologo stasera in cattedrale con l’inizio del settenario, il rosario e la messa delle 18:30

Con il consueto prologo di questa sera in cattedrale - che prevede l’inizio del settenario, la recita del rosario e la messa delle ore 18:30 - viene inaugurato il programma dei riti religiosi in onore di San Gregorio Armeno, il patrono della città, cui sono dedicate come da tradizione soprattutto le giornate del 18, 19 e 20 febbraio.

Il programma dei festeggiamenti civili, infatti, prenderà il via domenica 18 febbraio con la passeggiata a cavallo (ore 10) nella zona 167, a cura di Cesare Bruno, e in serata (alle 19:30) in cattedrale il concerto di musica sacra e barocca.

Lunedì 19 febbraio al Chiostro dei Carmelitani (ore 9:30) ci sarà il convegno sul tema Nardò e l’Armenia: i culti armeni tra terremoti e persecuzioni. Dopo i saluti di rito da parte dell’amministrazione comunale, della curia e del comitato feste patronali, è previsto l’intervento di un rappresentante della comunità degli armeni di Puglia, la presentazione del libro del segretario del centro studi “Hrand Nazariantz” Carlo Coppola Nella terra del terrore e il racconto-testimonianza di Pantaleo Pagliula reduce da un intenso viaggio in Armenia. I lavori del convegno saranno coordinati da Giancarlo De Pascalis. Alle 18 in Cattedrale la messa pontificale e a seguire la tradizionale processione per le vie della città secondo il seguente itinerario: piazza Pio XI, corso Garibaldi, piazza Umberto I, via Regina Elena, via Roma, piazza Diaz, corso Galliano, piazza Mazzini, via Grassi, piazza Osanna (dove è in programma la benedizione della città), piazza della Repubblica, corso Vittorio Emanuele II, piazza Salandra, via Duomo e piazza Pio XI. Accompagnerà la processione il concerto bandistico “Terra d’Arneo” della città di Nardò.

Martedì 20 febbraio, San Gregorio Armeno, sono previste in cattedrale le messe alle 7:30, 9, 10:30 e 18:30. Durante la mattina il concerto bandistico “Terra d’Arneo” si esibirà per le vie della città. Nel pomeriggio, alle 17 circa, è in programma l’emozionante momento commemorativo delle vittime del terremoto del 1743, con i cento tocchi delle campane della torre dell’orologio di piazza Salandra. Dopo i saluti delle autorità civili e religiose, il consueto momento di raccoglimento e la recita di alcune cronache dell’epoca sul terremoto, l’amministrazione comunale consegnerà una targa-omaggio ai sindaci di Lecce e Galatone, Carlo Salvemini e Flavio Filoni, per ringraziare simbolicamente le due comunità per l’opera di soccorso prestata nei giorni successivi al sisma.

Alle 19:30, poi, lo spettacolo pirotecnico nell’area della sede comunale di via Falcone e Borsellino. In serata, infine, il classico momento dedicato alla musica e al divertimento con l’atteso concerto di Girodibanda e Cesare Dell’Anna in piazza Salandra (inizio alle ore 20).

                                                                                                           Ufficio stampa