Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

cartellone2018

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

WELCOME TO NARDÒ, IL CORSO D’INGLESE PER COMMERCIANTI E OPERATORI TURISTICI

COMUNICATO STAMPA

Martedì 27 febbraio 2018

WELCOME TO NARDÒ, IL CORSO D’INGLESE PER COMMERCIANTI E OPERATORI TURISTICI

40 ore di lezioni (gratuite) per comprendere e farsi comprendere

Parte English for Tourism, il corso d’inglese per commercianti, operatori turistici (titolari e gestori di b&b, affittacamere, alberghi, ecc.) e della ristorazione (camerieri di sala, banconisti, ecc.), impiegati pubblici e chiunque si trovi a lavorare in contesti di tipo turistico, una iniziativa dell’assessorato al Turismo e alle Attività Produttive per contribuire a colmare uno dei gap dell’accoglienza in città e su tutto il territorio comunale. Lunedì 5 marzo alle ore 15 presso il Chiostro dei Carmelitani ci sarà un incontro a scopo informativo e organizzativo, propedeutico all’inizio delle lezioni.

Il corso è gratuito e prevede quaranta ore di lezione suddivise in due incontri a settimana (con orario indicativo tra le 15 e le 17), tra marzo e maggio. Requisiti d’ingresso sono l’appartenenza a una delle categorie professionali cui l’iniziativa è rivolta e, ovviamente, la disponibilità alla frequenza. A tenere il corso saranno un’insegnante laureata in lingue e letterature straniere con esperienza nella didattica e un’insegnate madrelingua inglese con esperienza nella didattica. Il corso si basa su attività pratiche, quali esercitazioni, conversazione, simulazioni e giochi di ruolo, con approfondimenti grammaticali e di sintassi. È organizzato in moduli di apprendimento, tra cui “inglese per tutti” (forme di saluto, presentarsi e saper presentare gli altri, saper dare indicazioni stradali, ecc.), lavorare nel settore del commercio e dell’intermediazione, lavorare nel settore alberghiero ed extralbarghiero, lavorare nel settore della somministrazione di cibo e bevande. L’obiettivo è apprendere il lessico e la fraseologia turistica di riferimento per comprendere e farsi comprendere. La sede delle lezioni sarà la sala conferenze dell’ex Convento dei Carmelitani ed eventualmente altre sedi itineranti per esercitazioni e simulazioni sul campo. A fine corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Per informazioni e iscrizioni è possibile rivolgersi all’assessorato al Turismo e alle Attività Produttive (ex convento dei Carmelitani) il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 12 e il lunedì e giovedì anche dalle 16 alle 18. Oppure telefonare ai numeri 0833 838704/05. Il modulo di iscrizione è disponibile al link https://goo.gl/47gjc7 sul sito web istituzionale e può essere consegnato direttamente all’assessorato o inviato per email usando l’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

“Chi opera nel commercio, nella ristorazione o in qualunque attività legata al turismo - spiega l’assessore al Turismo e alle Attività Produttive Giulia Puglia - paga un costo salatissimo nel non saper interloquire con gli stranieri, che utilizzano normalmente l’inglese. E questo è un gap importante nell’accoglienza che la città ha rispetto ai flussi crescenti di turisti e visitatori. Teoricamente la conoscenza della lingua inglese è un requisito irrinunciabile in una città d’arte e di turismo come la nostra. Infatti in molti sono preparati o comunque nel tempo hanno colmato la lacuna, ma il problema esiste e va affrontato. Con questo corso, che è gratuito, pensiamo di venire incontro a quanti vogliono approcciarsi alla lingua e acquisire quanto meno un livello tale che consenta di comprendere e farsi comprendere. Invito tutti a partecipare, è un’occasione utile, a prescindere dal proprio livello di conoscenza dell’inglese”.

                                                                                                        Ufficio stampa