Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

IL COMUNE ACQUISISCE UNA PORZIONE DELL’ARCA PALACE E LO AFFITTA ALL’INPS

COMUNICATO STAMPA

Mercoledì 1 agosto 2018

IL COMUNE ACQUISISCE UNA PORZIONE DELL’ARCA PALACE E LO AFFITTA ALL’INPS

Il proprietario lo trasferisce all’ente al posto di 577 mila euro di oneri di urbanizzazione

È stato siglato l’atto notarile per il passaggio di proprietà in favore del Comune di Nardò di una porzione dell’immobile Arca Palace di via Aldo Moro (l’edificio che ospita il Brikò). Si tratta di un intero piano di 19,5 vani oltre al piano interrato. Nel 2011 si stabilì che la società proprietaria dell’immobile, la Aligros s.p.a. trasferisse questa porzione al Comune come corrispettivo in sostituzione del pagamento degli oneri di urbanizzazione per 577 mila euro. Questi spazi, però, sono rimasti inutilizzati in questi anni a causa di lungaggini e di alcune questioni tecniche sbloccate dall’amministrazione guidata dal sindaco Pippi Mellone che ha consentito di arrivare a questa decisiva giornata. Il rogito è avvenuto nello studio del notaio Andreina De Nunzio a Galatone e in rappresentanza dell’ente di Palazzo Personè erano presenti il sindaco Pippi Mellone, l’assessore al Patrimonio Gianpiero Lupo e il dirigente dell’Area Funzionale n. 2 Gabriele Falco, mentre per la società Aligros s.p.a. era presente l’amministratore unico Brizio Montinari. Questo passaggio formale consentirà all’amministrazione di siglare nei prossimi giorni un contratto di locazione con l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale che entro aprile 2019 trasferirà in questa sede l’agenzia di Nardò (utilizzando come archivio il piano interrato). È già stato stabilito un canone di locazione annuale di circa 28 mila e 300 euro.

“Dal 2011 al nostro insediamento non si è mosso quasi nulla - spiega il sindaco Pippi Mellone - e l’atteso trasferimento di proprietà non è mai arrivato, lasciando in un limbo questo immobile, che è importante sia per dimensione che per ubicazione. Da consigliere di opposizione più volte ho sollecitato il passaggio di proprietà e ovviamente sono rimasto sempre inascoltato. Finalmente oggi questo spazio è nostro e nel giro di pochi giorni lo daremo in locazione all’Inps. Una operazione molto utile per il Comune di Nardò che, da un lato, non disperde e anzi valorizza un pezzo del proprio patrimonio immobiliare e, dall’altro, potrà godere di un fitto attivo dall’importo non trascurabile. Un altro nodo del passato, peraltro non complicatissimo come altri, che chi c’era prima di noi, per beata sonnolenza o palese incapacità, non aveva mai sciolto”.   

                                                                                          Ufficio stampa