Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

LO SPETTATORE INCANTATO IL 2 NOVEMBRE TORNA LA STAGIONE TEATRALE E STRIZZA L’OCCHIO AI GIOVANI

LO SPETTATORE INCANTATO IL 2 NOVEMBRE TORNA LA STAGIONE TEATRALE E STRIZZA L’OCCHIO AI GIOVANI

stagione teatrale 2019 2020

Inizia mercoledì la “tre giorni” per la campagna abbonamenti. Ecco tutte le informazioni utili Torna Lo spettatore incantato, la stagione del Teatro Comunale di Nardò, giunta ormai alla undicesima edizione, che propone titoli molto intriganti, attori e compagnie di alto livello e naturalmente nuove emozioni. La rinnovata e sempre proficua collaborazione tra l’amministrazione comunale, Teatro Pubblico Pugliese e TerramMare Teatro garantisce nuovamente un pregevole percorso culturale, che “copre” i gusti di tutti e che in particolare strizza l’occhio al pubblico più giovane. La stagione di prosa sarà inaugurata sabato 2 novembre da un appuntamento a metà tra la musica e il teatro, 66/67, con Alessio Boni e Omar Pedrini e proseguirà con successi come Ben Hur (con Nicola Pistoia), che ha all’attivo oltre trecento repliche, Pensaci, Giacomino (con Leo Gullotta), Otto donne e un mistero (con Anna Galiena, Debora Caprioglio e Paola Gassman) e Il principino. Molto atteso anche Black Leather, una significativa incursione nello splendido mondo dello storytelling sportivo con Federico Buffa. La rassegna Quarta Parete partirà invece il 15 novembre con un classico, Don Chisciotte, l’ultima avventura, e proseguirà con spettacoli come Creta, Le smanie per la villeggiatura, Corpi al vento e sortite nell’attualità come La testa nel pallone e Teoria del Cracker. Bellissimi anche i tre spettacoli di Fuori Programma, cioè Memoria (che raccoglie alcuni passi di Se questo è un uomo), L’isola degli uomini e The Wolf (quest’ultimo un Cappuccetto rosso a passo di danza). Puntuale come ogni anno anche la rassegna domenicale Piccoli Sguardi dedicata ai più piccoli e programmata a partire dal mese di gennaio. Completa il quadro della stagione teatrale 2019/2020 La scena dei ragazzi, la rassegna dedicata alle scuole che prevede quest’anno diciannove spettacoli. “Ancora una volta - spiega l’assessore alla Cultura Ettore Tollemeto - abbiamo scelto titoli, attori e compagnie cercando di privilegiare il gusto dei più giovani, ma devo dire che la selezione è in grado di soddisfare davvero tutti. Questa nuova stagione del nostro teatro è varia nei generi e negli spunti, perché ospita il filone classico con Leo Gullotta, la musica con Omar Pedrini, la danza con uno dei Fuori Programma e addirittura lo storytelling con Federico Buffa. Ma c’è tanto altro per un cartellone di qualità, capace di far sorridere, riflettere, emozionare, ormai una bella consuetudine per tantissimi neretini. Si rinnova la collaudata sinergia con Teatro Pubblico Pugliese e TerramMare Teatro, con cui condividiamo questo percorso di idee, fatica, impegno, passione e l’ambiziosa “mission” di avvicinare i cittadini al teatro, abituarli alle storie e al palcoscenico. Per questo scegliamo di investire ancora una volta in cultura”. La campagna abbonamenti avrà il solito prologo di tre giorni, da mercoledì 16 a venerdì 18 ottobre, quando si potranno acquistare (dalle ore 16 alle 19) presso il teatro, solo gli abbonamenti in accoppiata della stagione di prosa e di Quarta Parete (l’1+1 già sperimentato con successo gli scorsi anni) guadagnando il diritto di prelazione sulla scelta dei posti e ricevendo in omaggio i biglietti per i tre spettacoli di Fuori Programma. Dopo questi tre giorni dedicati al doppio abbonamento, il botteghino del teatro sarà aperto nelle giornate di mercoledì (dalle ore 16 alle 19) e sabato (dalle 9 alle 12). La vendita dei singoli biglietti è prevista solo sette giorni prima della data dello spettacolo. Mentre il botteghino è aperto a partire da tre ore prima dell’inizio di ciascuno evento. Per quanto riguarda i costi, gli abbonamenti per la stagione di prosa (6 spettacoli) hanno un costo di 110 euro per la platea (100 ridotto over 70, studenti e under 25), 100 palchi centrali (90 ridotto over 70, 70 studenti e under 25), 80 palchi laterali (70 ridotto over 70, 55 studenti e under 25) e 55 loggione/proscenio (45 ridotto per studenti e under 25). Gli abbonamenti per la rassegna Quarta Parete (6 spettacoli) hanno un costo di 50 euro per la platea e palchi centrali (ridotto 42), 42 per i palchi laterali (ridotto 28) e 28 per proscenio/loggione. I biglietti per la stagione di prosa hanno un costo di 20 euro per la platea (18 ridotto over 70, studenti e under 25), 18 palchi centrali (16 ridotto over 70, 12 studenti e under 25), 14 palchi laterali (12 ridotto over 70, 10 studenti e under 25) e 10 proscenio/loggione (8 ridotto studenti e under 25). I biglietti per Quarta Parete hanno un costo di 10 euro per platea e palchi centrali (ridotto 8), 8 per palchi laterali (ridotto 5) e 5 per proscenio/loggione. Per le rassegne Fuori Programma (3 spettacoli) e Piccoli sguardi (6 spettacoli) il biglietto unico ha un costo di 5 euro. Abbonamenti e biglietti ridotti saranno concessi ai giovani under 25 anni e/o studenti e alle persone di oltre 70 anni. La tessera di abbonamento non è personale e dovrà essere esibita quale titolo d’ingresso al personale di sala. Nel caso di cessione dell’abbonamento ridotto, il beneficiario dovrà avere gli stessi requisiti che hanno determinato la concessione a chi lo ha acquistato. Per informazioni è possibile contattare i numeri di telefono 0833 602222, 0833 571871, 320 8949518 e 329 3504825 nei giorni di mercoledì (dalle ore 16 alle 19) e sabato (dalle ore 9 alle 12). L’orario di ingresso per tutti gli spettacoli di stagione di prosa, Quarta Parete e Fuori Programma è alle ore 20:30 (sipario ore 21), mentre per Piccoli Sguardi è alle ore 16:30 (sipario ore 17). Ufficio stampa