Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

TEDESCHI IN PUGLIA, NARDÒ TRA LE METE PREFERITE

COMUNICATO STAMPA Martedì 22 gennaio 2019

TEDESCHI IN PUGLIA, NARDÒ TRA LE METE PREFERITE

Pernottamenti: superate Otranto, Lecce e Ostuni. I dati al BuyPuglia Tour di Francoforte

Secondo i dati diffusi da Pugliapromozione alla recente tappa di Francoforte del BuyPuglia Tour 2019, Nardò e il suo territorio spiccano tra le preferenze pugliesi dei turisti tedeschi. Nella speciale graduatoria dei pernottamenti in Puglia, la città supera “big” del turismo regionale come Otranto, Ostuni e Lecce e si piazza alle spalle di mete importantissime come Vieste, Ugento, Peschici, Porto Cesareo e Gallipoli. In Germania Pugliapromozione ha presentato a oltre 50 operatori tedeschi l’offerta della regione, tra mare cristallino, natura, arte, cultura e sapori, delineando l’identikit del turista tedesco (età, gusti, periodo di vacanza, ecc.). Per Nardò una novità di grande rilevanza, che certifica l’andamento più che buono del turismo in città negli ultimi anni e i dati più generali sugli arrivi e sulle presenze.

“La Germania - commenta l’assessore al Turismo Giulia Puglia - è il primo mercato per la Puglia in termini di arrivi e presenze e noi ovviamente siamo molto interessati ai turisti provenienti da questo Paese. Il fatto che Nardò sia tra le mete preferite dei tedeschi, addirittura con un numero di pernottamenti superiore a “capitali” del turismo pugliese come Otranto, Ostuni e Lecce, è una cosa che ci fa molto piacere e che ci conforta rispetto al grande lavoro che abbiamo fatto in quasi tre anni. Ci sono molti fattori alla base di questo risultato: dai contatti continui con gli operatori tedeschi agli spazi promozionali su riviste specializzate, dalle visite con i giornalisti di settore alla crescente qualità media delle nostre strutture ricettive. Peraltro, come confermano i report di Pugliapromozione, il profilo del nostro territorio, che è quello adatto a un turismo slow, tra mare, bellezze naturali, buon cibo, storia e cultura, è quello più apprezzato dai viaggiatori tedeschi e - aggiungo io - anche da quelli francesi, gli altri “cugini” europei che amano tantissimo Nardò. Incassiamo questa bella novità consapevoli che bisogna continuare a lavorare tutti e a lavorare ragionando come “sistema”, cioè amministrazione comunale, strutture ricettive, commercianti, operatori del settore, semplici cittadini, a braccetto con soggetti come Pugliapromozione, che ha un compito strategico, e come la Regione, che su questo terreno fa sforzi apprezzabilissimi, di cui stiamo raccogliendo i frutti”.

                                                                    Ufficio stampa