Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

TEATRO, ETTORE BASSI E SIMONA CAVALLARI APRONO LA STAGIONE DI PROSA

COMUNICATO STAMPA Mercoledì 23 gennaio 2019

TEATRO, ETTORE BASSI E SIMONA CAVALLARI APRONO LA STAGIONE DI PROSA

In scena venerdì Mi amavi ancora, lo spettacolo di Synergie Arte Teatro/ArtistiAssociati

Ettore Bassi e Simona Cavallari aprono la stagione di prosa 2018/19 nel Teatro Comunale di Nardò, realizzata grazie al lavoro in sinergia di amministrazione comunale, Teatro Pubblico Pugliese e la compagnia TerramMare Teatro. Una stagione molto attesa, con sette spettacoli con “i fari puntati” sui sentimenti e le relazioni tra uomo e donna, ma anche sul divertissement e l’allegria. Dopodomani, venerdì 25 gennaio è in programma Mi amavi ancora, spettacolo di Florian Zeller, messo in scena da Synergie Arte Teatro/ArtistiAssociati, con Ettore Bassi, Simona Cavallari, Giancarlo Ratti e Malvina Ruggiano. Le scene sono di Matteo Soltanto, i costumi di Marco Nateri, la regia di Stefano Artissunch.

Lo scrittore e drammaturgo Pierre è morto in un incidente d’auto. Nel tentativo di mettere ordine ai documenti, la sua vedova Anne scopre gli appunti presi per la stesura di una commedia, che trattava di un uomo sposato, scrittore, appassionato e innamorato di una giovane attrice. Fiction o autobiografia? Il dubbio si agita e inizia un’indagine febbrile. Anne si persuade che il testo narri l’infedeltà di Pierre e va alla ricerca della donna, sua antagonista, senza riuscire a rivelare la verità o l’illusione della stessa: è il dolore che la fuorvia? Oppure finalmente ha aperto gli occhi? Per rispondere a questa domanda, si appella ai suoi ricordi e anche a Daniel, migliore amico di Pierre, un personaggio brillante e forse segretamente innamorato di lei, che con molta dolcezza cerca di rassicurarla, ma ci riesce solo a metà. Anne persevera nella sua ricerca e decide di contattare l’attrice Laura Dame, che è menzionata nelle note della commedia del marito. Sospetta che sia lei l’amante. Scruta il passato, domanda a chi la circonda, cammina in un pericoloso labirinto. Quanto deve essere cercata la verità?

Il botteghino è aperto dalle ore 18, ingresso in sala a partire dalle 20:30, sipario alle 21. I biglietti per la stagione di prosa hanno un costo di 20 euro per la platea (18 euro ridotto over 70, studenti e under 25), 18 euro palchi centrali (16 euro ridotto over 70, 12 studenti e under 25), 14 euro palchi laterali (12 euro ridotto over 70, 10 studenti e under 25) e 10 euro proscenio/loggione (8 euro ridotto over 70). Per informazioni è possibile contattare il numero di telefono 0833 571871.

                                                                                                          Ufficio stampa