Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

TEATRO, TORNA QUARTA PARETE CON ORFEO EURIDICE ERMES

COMUNICATO STAMPA Venerdì 15 febbraio 2019

TEATRO, TORNA QUARTA PARETE CON ORFEO EURIDICE ERMES

Appuntamento domani, sabato 16 febbraio, al Teatro Comunaleorfeo

Si torna a teatro con un altro appuntamento del cartellone di Quarta Parete, rassegna curata da TerramMare Teatro. Domani, sabato 16 febbraio, andrà in scena Orfeo Euridice Ermes della compagnia Garaffo Teatro Terra di Selinunte (Trapani), di e con Dario Garofalo e Serena Di Blasio, per la regia di Maril Van Den Broek. Non è la prima volta che la Garaffo calca il palco del teatro di Nardò, essendo stata ospite delle Residenze artistiche del 2016. Il suo progetto ha poi vinto il premio di produzione Smart Itup! 2017. Il programma di Quarta Parete è inserito ne Lo spettatore incantato, la stagione teatrale 2018/2019 del Teatro Comunale, frutto della collaborazione tra Comune di Nardò, Teatro Pubblico Pugliese e TerramMare Teatro.

Lo spettacolo racconta con leggerezza e ironia come coltivare la nostalgia della perdita per custodire il dolore, proteggerlo e farne poesia. La rappresentazione ha due facce e due anime: la prima parte è colorata, racconta l’amore dei due innamorati, dal primo appuntamento alla prima notte di nozze, in una sequenza musicale e mimica leggera, spensierata, che non lascia presagire la tragedia. La seconda è in bianco e nero, l’attenzione si focalizza su Euridice, sul suo dolore per la perdita di Orfeo e della vita stessa, che sarà condotta in un percorso di graduale accettazione e superamento della sua nuova condizione di solitudine. Orfeo rimane nel Regno dei Vivi e solo la poesia, l’arte, il teatro, possono mettere in relazione i due mondi. Sarà questo il ruolo di Ermes, il traghettatore di anime. Come un sapiente attore egli vestirà i panni ora dell’uno ora dell’altra per garantire che il destino si compia, che il mito sia rispettato, che la nostalgia non si risolva e che quindi l’amore non finisca mai.

Ingresso in sala a partire dalle ore 20:30, sipario alle ore 21. I biglietti per la rassegna Quarta Parete hanno un costo di 10 euro per platea e palchi centrali (ridotto 8), 8 euro per palchi laterali (ridotto 5) e 5 euro per proscenio/loggione. Le riduzioni sono concesse ai giovani under 25 e/o studenti e alle persone di oltre 70 anni. Il botteghino è aperto a partire dalle ore 18. Per informazioni i numeri a cui chiamare sono 0833 571871, 389 7983629, 329 3504825.

                                                                        Ufficio stampa