Questo sito utilizza i cookie che consentono di erogare servizi agli utenti. Continuando la navigazione si acconsente all'uso dei cookie.

A- A A+

 elezioni2020

Valuta il servizio: faccinasiPositivo     faccinasoSufficiente     faccinanooNegativo

VIA DUE AIE, ARRIVANO TRE ATTRAVERSAMENTI PEDONALI RIALZATI

COMUNICATO STAMPA Venerdì 4 settembre 2020

VIA DUE AIE, ARRIVANO TRE ATTRAVERSAMENTI PEDONALI RIALZATI

Stop ai “velocisti” con i dissuasori e il limite a 30 km/h. Un vantaggio anche per gli esercizi

Gli aspiranti piloti di Formula Uno di via Due Aie dovranno a brevissimo rivedere le proprie velleità. Nel corso della prossima settimana, infatti, saranno installati ben tre attraversamenti pedonali rialzati (all’altezza dei civici 40/A, 62 e 92) su quella che è una delle arterie urbane più trafficate e purtroppo a più alto rischio di incidenti. Contestualmente sarà istituito il limite massimo di velocità a 30 km/h. Un problema segnalato da più parti quello dell’alta velocità sulla strada che ospita diverse attività commerciali e la chiesa di San Gerardo e che rischiava di diventare ancora più grave, complici il rifacimento del manto stradale e la tendenza da parte dei più audaci a “sfruttare” una superficie perfetta. Basti pensare che pochissimi mesi fa un’automobile, all’incrocio tra via Due Aie e le vie Lazio e Gaballo, ha completamente distrutto il muro di recinzione di un’abitazione. Più tutela dunque per chi percorre questa strada in macchina o magari in scooter, per i pedoni e per i tanti fedeli che frequentano la chiesa di San Gerardo. Soprattutto negli orari delle messe, infatti, è rischioso attraversare la strada e spesso coloro che lo fanno sono persone anziane e quindi più esposte al pericolo. Ma i “dissuasori” sono un vantaggio anche per i commercianti, per i quali una strada insicura è uno svantaggio in termini di attrattività e competitività. A farsi promotore dell’intervento il consigliere comunale, presidente della Commissione Lavori Pubblici, Giuseppe Verardi.

Le risorse arrivano dal complessivo finanziamento di 1 milione e 200 mila euro della Regione Puglia (delibera di giunta regionale n. 444 del marzo 2018) con il quale il Comune di Nardò ha praticamente rifatto le 21 più importanti arterie urbane. Una dotazione finanziaria finalizzata a un miglioramento ambientale della città, a favorire un contesto propizio per le attività economiche e quindi per l’occupazione, a incrementare le attività industriali.

“Ho ricevuto decine e decine di segnalazioni – dice l’assessore allo Sviluppo Economico Giulia Puglia – soprattutto da parte dei commercianti di via Due Aie alle prese con un problema che è innanzitutto di sicurezza, ma anche di decoro e di competitività delle attività. Problema di cui più volte ho discusso, con il sindaco, con residenti e commercianti e con il consigliere Giuseppe Verardi, che ringrazio per l’impegno e per l’attenzione. Questa è una strada spesso teatro di incidenti e Nardò è una città che, dati alla mano, ha una mole di sinistri più alta della media provinciale, l’80% dei quali in ambito urbano, con costi sociali ed economici certamente elevati. Questi interventi non sono casuali, ma sono il frutto di un’azione molto precisa sulla sicurezza, scaturita da una mappatura delle vie più critiche. E se il contesto urbano è più sicuro, le imprese che vi lavorano sono maggiormente competitive. Esattamente la logica, del resto, che ha spinto la giunta regionale a trasferirci 1 milione e 200 mila euro per rifare le strade più importanti”.

                                                                                Ufficio stampa